Betta e Luti
THE GRANPA’S STORY

(Betta e Luti)

 

Child come here, and no more tantrums
There’s a story
Grandpa wants to tell you

Remember that time I was a little bity boy
They came to take me, but they didn’t succeed
They couldn’t find that very young lad, hiding under Granny’s big bed

Those were dark times but I’m here to tell the tale child

Child come here, and no more tantrums
There’s a story
Grandpa wants to tell you

I remember that time
They came to the house again
Looking for wheat, they took everything
The neighbors were, so generous and nice helpin’ us so we could get by

What a dark time but I’m here to tell the tale child

I remember the time
They chased grandma down
Looking for the partisans nowhere to be found
Grandma’s smart, she knew the mountain well Her heart pounding She saved everyone else

What a dark time but I’m here to tell the tale child

SOLO ……..
TO THE BRIDGE….

Those were dark times

And now they’re back

If sickness should come my way
Don’t sit down to cry and pray
Remember the stories you’ve heard
Look further down the road

Please be strong
As we have been.
I’m here to tell you
How good life is

Don’t loose sight
When darkness come your way
Remember Grandpa and grandma

Would never give up the fight
Dark times, but I am here to tell the tale…Child…
Child come here and no more tantrums

 

Le storie del nonno

Bambino vieni qui, e niente più capricci
C’è una storia che
Il nonno vuole raccontarti

Ricordo una volta, quando ero giovane
Sono venuti a prendermi, ma non ci sono riusciti
Non riuscirono a trovarmi perché mi nascosi sotto il grande letto della nonna

Quelli erano tempi bui, ma io sono qui per raccontarli nipote mio.

Piccolo vieni qui, e niente più capricci
C’è una storia che
Il nonno vuole raccontarti

Ricordo quella volta,
Sono venuti di nuovo a casa
Cercando il grano, hanno preso tutto …
Ma i vicini erano così generosi e gentili e ci hanno aiutato in modo che potessimo andare avanti

Che tempi bui ma io sono qui per raccontarti questo storia piccolo.

Ricordo una volta
Hanno inseguito la nonna
cercavano i partigiani , non riuscirono a trovarli da nessuna parte
La nonna era molto intelligente e conosceva bene la montagna , così
con il cuore che batteva forte forte ha salvato tutti!

Che tempi bui ma io sono qui per raccontarti questo storia piccolo.

Quelli erano tempi bui

E ora sono tornati

Se la malattia dovesse arrivare sulla mia strada
Non sederti a piangere e pregare
Ricorda le storie che hai sentito
Guarda oltre la strada

Per favore sii forte
Come lo siamo stati noi
Sono qui per dirti
Quanto è bella la vita

Non perdere di vista tutto questo
Quando l’oscurità arriverà sulla tua strada
Ricorda che il nonno e la nonna non hanno smesso mai di lottare

I tempi bui son tornati, ma io sono qui per raccontarti queste vecchie storie… piccolo mio…
Piccolo vieni qui e niente più capricci ..

Betta e Luti

Regione: Marche

Città: Fermo

 

Testo di introduzione al brano:

Brano nato dall’idea comune di E. Maulo e R. Luti, di mettere in valore l’esperienza della generazione dei nonni. Elisabetta Maulo: “Abbiamo iniziato a discutere del brano appena ricevuta la notizia, e poco a poco ritornavano alla memoria i ricordi di quando eravamo piccoli. I racconti molto forti dei nostri nonni, “sopra-vissuti ” nel e al dopo guerra , ci hanno dato la possibilità di crescere con un occhio totalmente diverso rispetto la società che respiriamo ora. Da qui la nostra immaginazione ci ha portato a scrivere di questo nonno , portavoce di quella generazione , che racconta accanto ad un focolare, al proprio nipote capriccioso, una grande verità. Un nonno che attraversando tutto il suo incredibile vissuto, porta alla luce fatti e storie che realmente possono essere accaduti. Un nonno che dopo tanto dolore e fatica é ancora in piedi, che non smette mai di lottare anche contro una malattia che lo porterà via di lì a breve. Un nonno che insegna al suo piccolo nipote che la vita é faticosa, ma va vissuta fino in fondo senza arrendersi e senza abbattersi mai. Ci siamo trovati d’accordo io e Roberto quindi nel voler lanciare un messaggio costruttivo in questo momento molto difficile per tutti, che segnerà per sempre la vita dell’umanità. E siamo molto contenti di aver avuto un’oppurtunità così bella, perché per noi la musica, é un canale che ci permette di comunicare al mondo. Per noi l’arte é divulgazione, diffusione ed insegnamento.

 

Musicisti:

Elisabetta Maulo: cantante – Fermo (Marche)

Roberto Luti:  chitarrista – Livorno (Toscana)